Chi sono

_G5A7880
  • Nicola Minarelli

Sono Nicola Minarelli e sono il sindaco di Portomaggiore, dove sono nato il 23 maggio del 1979 e dove ho vissuto fino al 2008, quando mi sono trasferito a Ripapersico, insieme a mia moglie Valentina.

Ho frequentato le scuole elementari e medie a Portomaggiore e successivamente il Liceo Scientifico “Don Minzoni” di Argenta, dove mi sono diplomato col massimo dei voti.

Ho svolto il servizio militare: ero accompagnatore di un grande invalido di guerra e conto anche questa tra le più significative esperienze formative svolte. Contemporaneamente mi sono iscritto alla Facolta di Scienze Politiche, indirizzo Politico-amministrativo, dell’Università di Bologna; mi sono laureato nel 2005, discutendo una tesi di laurea sperimentale in Metodologia delle Scienze politiche.

Dopo la laurea ho collaborato con l’Università su diversi progetti. Mi sono poi dedicato a tempo pieno all’attività di amministratore pubblico.

Sono stato eletto in Consiglio comunale a 21 anni e ho ricoperto il ruolo di capogruppo per quattro anni. Nel 2007 sono diventato vicesindaco curando le deleghe dei servizi sociali, sanità, cultura e attività produttive.

Sono stato eletto Sindaco di Portomaggiore nel 2011.

Portomaggiore è una cittadina dove il sindaco può essere sè stesso, senza filtri. Cerco di farlo trasparire in ogni situazione, da quelle istituzionali ai contatti quotidiani che ho con i cittadini che vengono in Municipio, scrivono sulla mia bacheca Facebook o mi incontrano al bar, magari mentre sto giocando a carte. Mi trovate sugli spalti a tifare Portuense e a servire ai tavoli di Festissima e alle tante serate che organizziamo al centro dell’Olmo.

La candidatura

Mi candido perchè ho la voglia, la passione, la determinazione e lo spirito di servizio per continuare il progetto iniziato 5 anni fa e avanzare rispetto ad un percorso che – mi auguro – abbia portato a risultati importanti per questa comunità in tempi non facili.

Da quando sono stato eletto Sindaco, nel 2011, sono stati tanti i momenti vissuti di cui posso essere orgoglioso e grato. Sono gli stessi momenti e le stesse iniziative che rendono orgoglioso ogni portuense: penso alla nostra Fiera, penso alle nostre nuove scuole e ai bambini e ai ragazzi che hanno finalmente l’opportunità di studiare in spazi più belli e accoglienti, penso alle iniziative di festa e a quelle di solidarietà e integrazione di cui Portomaggiore è ricca grazie all’impegno del vivace mondo del volontariato e dell’associazionismo.

D’altronde questa comunità ha sempre saputo reagire con spirito di vicinanza e comune sostegno anche nei momenti più difficili.

Questi cinque anni di impegno concreto, che vanno a concludersi, e i risultati ottenuti sono la carta con cui mi presento alle elezioni comunali di domenica 5 giugno 2016 e sono la base su cui vorrei costruire, nel prossimo futuro, idee e progetti che diano nuovi motivi di soddisfazione e un ancor più forte senso di identità e comunità viva a tutti i Portuensi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi