2016 – 2021: i prossimi 5 anni di impegno

header_03

Partecipazione

Il rapporto tra cittadino e amministrazione deve continuare a essere basato sulla fiducia e sullo scambio di informazioni e sollecitazioni. Chiediamo un sostegno critico e severo ai Portuensi, affinché questa fiducia non venga mai meno. Vogliamo proporre nuovi e potenziati strumenti di partecipazione, per rispondere sempre con efficacia alle istanze dei cittadini.

    • Potenziamo il programma RILFEDEUR, affinché diventi l’interfaccia tra cittadino e amministrazione per qualsiasi tipo di segnalazione. Questa piattaforma digitale permetterà ai cittadini di interloquire più facilmente, da casa o usando il proprio smartphone, con l’amministrazione, avendo sempre risposte tempestive. Questo sistema, in cui ogni cittadino si mette a disposizione del governo locale “prestandogli” occhi e voce permetterà di definire report puntuali per ordinare le priorità per la manutenzione del territorio
    • Riprendiamo l’iniziativa Hai un momento Sindaco? È un progetto esemplare di come pensiamo debba essere il rapporto tra amministrazione comunale e cittadinanza: informale, schietto, senza filtri
    • Osservatorio Scuola-Famiglia. L’esperienza dell’Osservatorio Sport, ovvero far sedere allo stesso tavolo soggetti privati, associazioni e attori pubblici che hanno interessi comuni, crediamo possa essere proposto anche per il fondamentale macro tema della scuola e della famiglia. L’obi’ttivo è quello di promuovere la collaborazione tra cittadini e amministrazione, per confrontarsi e trovare soluzioni rapide e condivise

 

Identità culturale e territoriale

Valorizzare la nostra cultura e la memoria della nostra terra è ciò da cui vogliamo muovere per continuare a progettare il futuro. L’orgoglio e la forza di una comunità come quella di Portomaggiore passa necessariamente da qui.

  • Diamo maggiore valore alla Delizia del Verginese, rendendola patrimonio collettivo e punto di forza e di promozione per tutto il territorio portuense. Mettiamo la Delizia in relazione con tutte le attività culturali e di svago che il Comune patrocina
  • Allarghiamo la “rete” di cittadini e associazioni che assieme alle scuole hanno lavorato al Centro studi della memoria per far pienamente esplodere le sue potenzialità, grazie anche a una maggiore autonomia rispetto all’amministrazione comunale
  • È già pronto un progetto per il recupero totale e complessivo del Teatro Concordia, da sviluppare anche ottenendo finanziamenti esterni. Cercheremo risorse esterne per progettazione e recupero, ma metteremo a disposizione risorse proprie dell’amministrazione qualora i costi fossero accessibili. L’obiettivo è intervenire per rendere disponibile platea, palco e proscenio, e mantenere i palchi allo stato attuale con un’illuminazione artistica. Si tratta di un pezzo importante della nostra storia che potrebbe diventare il luogo per la convegnistica, l’attività espositiva e la realizzazione di workshop

Giovani, sport e associazionismo

L’attività fisica, l’aggregazione e il tempo libero devono essere vissuti in spazi idonei: sicuri,  accoglienti, dotati dei più moderni servizi. Solo così potremo dare alle più giovani generazioni gli strumenti per crescere serene

  • Vogliamo riqualificare alcune strutture per le attività del Centro sportivo comunale Davide Zardi, in particolare intervenendo con manutenzione straordinaria presso la piscina e gli spogliatoi. Ma l’offerta va ampliata: vogliamo finalmente dare a Portomaggiore una piscina scoperta, un secondo campo da beach tennis/volley e un nuovo campo di calcetto
  • Vogliamo creare spazi per la pratica di discipline atletiche nel cortile della nuova scuola media di Portomaggiore: piste di atletica, campi e palestra saranno utilizzabili sia dagli studenti del polo scolastico, per i quali immaginiamo un progetto specifico dedicato, sia dalle società che si occupano di preparazione
  • Proseguiamo il progetto Writers, di riqualificazione di spazi grigi e muri abbandonati, anche in molti altri luoghi pubblici
  • Vogliamo portare a termine l’installazione di una rete WiFi negli edifici di Portomaggiore con accesso al pubblico, in particolare quelli che ospitano la componente più giovane della comunità
  • Vogliamo realizzare l’unico parco giochi per i più piccoli ancora mancante tra le frazioni: quello di Ripapersico

Sicurezza sociale

 La sicurezza collettiva rimane al centro del nostro agire. Essa si compie attraverso il presidio puntuale del territorio, lo sviluppo di politiche di welfare in grado di premiare chi rispetta le regole, la messa in sicurezza degli edifici scolastici e dei luoghi nei quali si svolgono attività comuni, il potenziamento dell’offerta formativa.

SICUREZZA

  • Consolidiamo le azioni messe in campo in questi ultimi due anni per la sicurezza privata dei cittadini: contributi per allarmi, contributi per le attività produttive e commerciali, assicurazione collettiva contro l’intrusione a prezzo contenuto
  • Dopo aver installato nelle frazioni 27 telecamere per il monitoraggio dei veicoli con sistema di identificazione della targa, vogliamo posizionare altre 30 telecamere nelle strade di accesso/uscita dal capoluogo
  • Vogliamo sostituire entro due anni tutti i punti luce sul territorio comunale con lampade a led che aumentino la visibilità e facciano risparmiare energia

WELFARE

  • Rinforziamo l’istituto delle borse lavoro: non più contributi erogati automaticamente, ma sostegno alle persone più in difficoltà in cambio di prestazioni lavorative nel territorio comunale
  • Progettiamo e valutiamo l’introduzione del baratto amministrativo, nel rispetto delle norme vigenti, per agevolare i cittadini in difficoltà economica

SCUOLA

  • Completiamo l’opera di adeguamento strutturale antisismico nelle scuole del territorio comunale, intervenendo sulle scuole elementari
  • Costruiamo insieme agli istituti scolastici un progetto complessivo che abbia come obiettivo la caratterizzazione di tutte le nostre scuole per temi specifici come lingue e sport.

Sviluppo economico e ambiente

Il modo migliore per generare sviluppo è mettere a disposizione delle realtà produttive gli strumenti per crescere. Crediamo fortemente nella tutela e nella valorizzazione del territorio e dell’ambiente, da perseguire anche attraverso l’utilizzo di fondi europei.

    • Dopo lo storico sblocco dell’annosa questione che frenava lo sviluppo dell’Area del Persico, con l’acquisto del terreno per agevolare gli insediamenti produttivi, vogliamo proseguire il progetto di valorizzazione dell’area stessa e promuovere la cessione dei lotti
    • Ci impegniamo per estendere l’installazione della fibra ottica nel nostro territorio comunale, in particolare nelle zone di maggiore insediamento delle imprese
    • Attraverso l’Unione dei Comuni vogliamo attuare un progetto per la promozione e caratterizzazione del territorio basato su turismo slow, biodiversità e sviluppo agricolo anche per mezzo di strumenti che ne la riconoscibilità della nostra offerta
    • Prevediamo un monitoraggio dello stato di salute dei nostri alberi e il completamento della bonifica dei tetti contenenti amianto degli immobili di proprietà comunale.

 

Opere territoriali

Pur in un contesto critico di crisi economica, tagli e vincoli alle finanze locali, non siamo mai venuti meno al nostro compito di manutenzione di immobili, strade e marciapiedi. Continueremo e potenzieremo gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, sviluppando progetti per migliorare la fruibilità degli spazi pubblici. Prevediamo un potenziale investimento complessivo in opere pubbliche di circa 7 milioni di euro in 5 anni.

  • Procediamo a interventi consistenti alle scuole elementari e al centro sportivo
  • Auspichiamo di intervenire su: centro operativo comunale, cimiteri, marciapiedi, ciclabili,  più una serie di interventi di manutenzione e micro-opere con particolare attenzione alle frazioni e alle zone periferiche del capoluogo, il tutto dialogando costantemente con i cittadini delle aree interessate e accogliendo suggerimenti e proposte
  • Vogliamo sviluppare un interessante progetto di identificazione ed eliminazione delle barriere architettoniche, coinvolgendo scuole e associazioni e promuovendo un cambiamento culturale nell’approccio alla disabilità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi